Best practice (v2)

aggiornato

Generale

Esistono numerose best practice da utilizzare per ottenere il massimo dall'API Reincubate Cloud Data.

  • Utilizzare questa documentazione. Molte delle domande più frequenti trovano risposta in questi materiali e la documentazione viene regolarmente aggiornata.
  • La pagina dello stato dell'API può essere utilizzata per registrarsi per aggiornamenti su qualsiasi manutenzione pianificata o di emergenza dell'API.
  • I clienti che sfruttano un canale di integrazione Slack tendono ad andare in diretta prima.
  • Il client Open Source fornisce un esempio completo di integrazione con il servizio ricloud e esaminando il problema (o riutilizzando il codice da esso) si può risparmiare molto lavoro durante l'integrazione.
  • Approfitta dei dati simulati durante i test e l'integrazione, ma ricorda che l'accesso ai dati reali può essere più lento.
  • Seguire le best practice sulla sicurezza e la privacy e non memorizzare le credenziali dell'utente finale. Invece, utilizzare il sistema di tokenizzazione .
  • Non codificare in modo rigido l'invio delle attività o gli endpoint dei risultati nelle richieste: mentre possono spesso assumere lo stesso valore, l'API può variare di volta in volta.
  • Non generare più attività del necessario: ad esempio, il polling per gli aggiornamenti di backup non è necessario più di alcune volte al giorno e si può fare molto per definire una pianificazione accurata per questo. L'API è in grado di completare un gran numero di attività e generare molti dati in un breve lasso di tempo, e in particolare quando si utilizza l' aschannel , i clienti dovrebbero essere cauti nel richiedere più di quanto possano facilmente consumare.
  • Reincubare ritiene che sia una buona pratica contattare direttamente i titolari degli account nei momenti in cui i loro account vengono consultati per la prima volta, e quindi su base continuativa per assicurarsi che siano attività informate dei clienti. Vedi migliorare la privacy per maggiori dettagli.
  • I clienti con requisiti per sondare regolarmente i conti dovrebbero valutare asmaster piuttosto che asapi .

🚨 Supporto e stato di servizio

Stato del servizio e avvisi di manutenzione

Reincubate mantiene una pagina di stato su status.reincubate.com . Le pagine di stato consentono agli utenti di iscriversi agli aggiornamenti. Gli aggiornamenti vengono inviati per qualsiasi manutenzione programmata o di emergenza.

Supporto diretto

L'assistenza clienti è disponibile via e-mail all'indirizzo ent-support@reincubate.com e tramite canali di integrazione Slack privati. I clienti possono contattare il team di supporto per organizzare la configurazione del canale di integrazione.

Segnalazione di problemi

Quando incontra problemi con l'API, può velocizzare la risoluzione se il team di supporto viene informato dell'intestazione HTTP X-RI-Build ricevuta nella risposta al problema. L'intestazione HTTP X-RI-Build presenta così:

X-RI-Build: 1.0-pre-ios9-395-g126226b; nj-api-7

Quando si esegue il report dei problemi di triage, gli ingegneri del supporto invariabilmente chiedono i comandi di arricciatura che possono essere utilizzati per dimostrare la replica del problema e per la risposta del server.

🔓 Riduzione al minimo del blocco dell'account iCloud

Apple blocca gli account iCloud con una varietà di frequenze basate su un ampio e dinamico insieme di criteri. In generale, questi rientrano in tre categorie:

  1. Il modo in cui un pezzo di tecnologia comunica
  2. La natura dell'infrastruttura utilizzata per comunicare
  3. Il ritmo, i modelli e la frequenza con cui questa tecnologia comunica

L'API di Cloud Data di Reincubate si rivolge a tutti e tre mentre si evolvono. Il primo è gestito dal codice proprietario dietro l'API e il secondo dallo stack di infrastruttura sostanziale e complesso che Reincubate conserva. Tuttavia, quando si controlla direttamente l'API con asapi , i client potrebbero avere difficoltà a gestire il numero 3 su scala o in casi d'uso che richiedono il polling regolare.

È improbabile che l'uso leggero o singolo con asapi porti al blocco, ma l'accesso regolare può essere eseguito se non correttamente gestito. Il servizio asmaster è progettato per gestirlo per i clienti ed è consigliato su accessi asapi diretti per questi casi d'uso.

🎁 Dati fittizi per integrazione e test

Dati campione di servizio Apple iCloud

Un account john.appleseed@reincubate.com dati del servizio iCloud di Apple è fornito sotto l'account john.appleseed@reincubate.com , che è accessibile con la password joshua . I dati vengono forniti per testare rapidamente le integrazioni con l'API.

L'accesso a questo account non è fatturabile e i dati di esempio vengono consegnati direttamente dai server di Reincubate, accelerando notevolmente i tempi di risposta.

FAQ

L'API memorizza dati di feed o file?

No, non se usato con aschannel , dato che i dati di feed e file sono trasmessi in streaming ai client e non sono persistenti nello stack RI. Quando si utilizza asstore , le informazioni vengono memorizzate in bucket fino a quando non vengono recuperate. Tuttavia, il canale è consigliato per quasi tutti i casi d'uso.

In alcuni casi, l'API manterrà alcuni metadati, in particolare laddove il programmatore di asmaster conserva una finestra a rotazione di metadati per aiutarlo a calcolare finestre di polling accurate.

Come faccio a richiedere feed e allegati con asmaster ?

Non ce ne bisogno. Una volta registrati su account o dispositivi, i dati verranno forniti automaticamente tramite aschannel man mano che è pronto.

Come faccio a dire ad asmaster di darmi più o meno moduli?

Non c'è bisogno di fare nulla a livello di programmazione. La configurazione chiave di un cliente include i dati su cui i moduli hanno accesso e tutti i moduli verranno utilizzati durante lo streaming dei dati. Una volta che il team di provisioning ha aggiornato una chiave client, il nuovo set di moduli si rifletterà nei feed.

Con che frequenza lavora asmaster ?

Il meccanismo dello schedulatore di asmaster mira a fornire dati soggetti a due obiettivi: non superare la frequenza di sondaggio delle migliori pratiche per un determinato servizio e fornire dati il più vicino possibile quando è reso disponibile il più possibile. Lo scheduler stabilirà sempre la priorità per non danneggiare l'account o violare le best practice per ottenere nuovi dati.

Quando si opera con dati in tempo reale, questo può significare che i dati sono forniti con frequenza in tempo reale, near-time o batch. Con i dati batch, lo schedulatore lavorerà automaticamente in modalità batch.

Il set di regole alla base della selezione della frequenza è dinamico.

Quali limiti sono impostati su una chiave di prova?

I limiti delle chiavi di prova possono variare in base alla natura della chiave. Possono essere limitati da:

  • Numero di dispositivi o account accessibili tramite la chiave
  • Supporto per account non-2FA / 2SV (ad esempio, agli utenti di prova può essere impedito l'accesso agli account non-2FA per motivi di conformità)

Dove è ospitata l'API?

Vedi la nota in hosting e connettività .

Perché non vedo alcun dato per il tipo di dati xyz?

Se visualizzi una risposta vuota da ricloud e non un errore, significa che l'origine dati era vuota. Per assicurarti che i dati siano disponibili e pronti per il ricloud da recuperare, prova i passaggi elencati di seguito.

  1. Assicurarsi che l' impostazione associata per il tipo di dati sia attivata.

    • Per i tipi di dati in cui la sorgente è un backup del dispositivo iOS, significa attivare i backup di iCloud in Settings > [user name] > iCloud > iCloud Backup > iCloud Backup e assicurandosi che il dispositivo sia stato sottoposto a backup almeno una volta. Un backup può essere attivato manualmente premendo il pulsante Back Up Now nella schermata sopra indicata.
    • Per i tipi di dati in tempo reale e near-time, le impostazioni tendono ad essere più specifiche per il servizio responsabile della sincronizzazione dei dati con iCloud. Ad esempio, l'impostazione associata a Trova il mio iPhone può essere trovata in Settings > [user name] > iCloud > Find My iPhone > Find My iPhone . L' impostazione associata è elencata insieme ad altre proprietà del tipo di dati nella sezione dei moduli di alimentazione .
  2. Assicurati che il dispositivo abbia l'opportunità di sincronizzare i dati.

    • Per i feed basati su backup iCloud, il dispositivo deve essere collegato e bloccato per iniziare un backup iCloud automatico. Puoi comunque attivare un backup manuale in qualsiasi momento.
    • Per i tipi di dati in tempo reale e near-time, i trigger di sincronizzazione variano in base alla progettazione del servizio. In generale, possono essere necessarie circa 4-6 ore per eseguire alcuni dei processi di sincronizzazione più lenti.

deprecazione

  • A partire dal primo trimestre del 2017, l' ereditario ricloud 1.x può essere considerato deprecato, sebbene sia ancora pienamente supportato in virtù di un adattatore che rimodella e instrada il traffico su asapi .

Come possiamo aiutare?

Il nostro team di supporto è qui per aiutarti!

I nostri orari di ufficio sono dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 17:00 GMT. L'ora è attualmente 5:02 AM GMT.

Miriamo a rispondere a tutti i messaggi entro un giorno lavorativo.

Vai alla sezione di supporto › Contatta il team aziendale ›
Il nostro fantastico team di supporto

© 2008 - 2019 Reincubate Ltd. Tutti i diritti riservati. Registrato in Inghilterra e Galles #5189175, VAT GB151788978. Reincubate® è un marchio registrato. Termini e Condizioni. Raccomandiamo 2FA. Costruito con a Londra.